I bambini fanno abbastanza movimento?

Tuo figlio fa abbastanza movimento?

I bambini fanno abbastanza sport, giocano all’aperto e si muovono a sufficienza?

Se lasciassimo la risposta ad un giudice di X Factor sarebbe un “NO” pieno. Cerchiamo di scherzarci su, ma basta guardare i dati dell’OMS e dell’Istat per capire che non c’è nulla da ridere…

In Italia c’è un problema di sovrappeso che spesso sfora nell’obesità  che porta il nostro Paese ai vertici di una non invidiabile classifica. Dopo gli Stati Uniti, infatti, è l’Italia il Paese occidentale con i più alti livelli di obesità nelle fasce d’età tra i 6 e i 17 anni.

Una situazione che è ancora più preoccupante per i bambini delle elementari, con il 37,5% dei ragazzi nella fascia d’età 6-9 anni in sovrappeso (dati Istat 2010). Numeri che, poi, progressivamente scendono, con il 20,8% dei ragazzi tra i 14-17 anni che mostrano di avere problemi fisici legati al peso.

Le cause di sovrappeso nei bambini sono sostanzialmente due: iperalimentazione e ipoattività, e tali fattori possono riscontrarsi singolarmente o anche combinati tra loro.

Il risultato è che, se la media europea di bambini sovrappeso od obesi si attesta attorno al 20%, in Italia questa raggiunge il 28,9% globale nella fascia d’età tra i 6 e i 17 anni.

Come mai? La componente culturale è in questo caso molto importante. In Italia i bambini, fin dall’età dell’asilo nido, non sono spronati a fare attività fisica, infatti si muovono spesso accompagnati dai genitori in automobile e si concentrano su giochi statici come i videogames, o passano giornate intere a guardare la TV.

Nel nostro Paese si cammina poco a qualunque età, come dimostra un’altra ricerca che evidenzia come quotidianamente gli italiani camminino per soli 800 metri, contro i 3,3 km degli scandinavi,  i 2 km dei tedeschi o i 1300 metri dei francesi.

Il risultato di tutto ciò, oltre a un problema di salute evidente, è anche il ritardo imbarazzante con cui i bambini italiani diventano coscienti del loro corpo, rispetto ai pari età esteri.
Proprio per i motivi appena elencati, è di fondamentale importanza unire il gioco alla motricità di base fin dalla tenera età, con programmi orientati ad educare i bambini al movimento coordinato.  Solo la combinazione di tali elementi può garantire una crescita psico-fisica funzionale, combattere la tendenza all’obesità e stimolarli mentalmente e fisicamente, al fine di una crescita migliore.

Caro genitore…

Anche se fai parte della percentuale di popolazione italiana che si scontra quotidianamente col problema dell’obesità infantile è giunto il momento di fare qualcosa.  Compila il form e contattaci, ti indicheremo  dove è possibile far sperimentare gratuitamente al tuo bimbo in età prescolare, un metodo divertente e coinvolgente per apprendere più facilmente ogni capacità motoria e combattere o prevenire il sovrappeso.

Provare (gratis) per credere!

Fonti per approfondire

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *