Tuo figlio fa molto sport? Scegli la giusta alimentazione per aiutarlo nell’attività sportiva!

Se hai già letto altri articoli di questo blog, sei ben consapevole di quanto lo sport possa far bene a tuo figlio: egli imparerà a socializzare, comprenderà valori importanti come l’amicizia e il rispetto e apprenderà nuove abilità motorie.

L’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) consiglia di praticare attività fisica per almeno un’ora al giorno,  in bambini e ragazzi di età compresa tra i 5 e i 17 anni.  Per tal motivo diventa importantissimo sostenere e supportare tuo figlio con una sana alimentazione, donandogli le energie necessarie al corretto completamente di qualsiasi attività fisica, aerobica o sportiva.

Di seguito di fornirò alcuni consigli utili per nutrire in modo corretto tuo figlio.

  1. Evita gli integratori alimentari

È importante tenere bene a mente che non esistono cibi o alimenti speciali, in grado di donare energia e aiutare miracolosamente tuo figlio a vincere qualche gara. Ogni pediatra in età evolutiva sconsiglia vivamente l’assunzione d’integratori alimentari, proteici e energetici, come ad esempio la creatina o la carnitina.

Tali integratori sono stati realizzati per gli adulti e potrebbero essere d’aiuto solo per particolari sport anaerobici.

Offri a tuo figlio una variegata e equilibrata alimentazione, basterà questo per supportarlo durante le divertenti ore sportive. Ricorda però di non esagerare con le quantità: nei bambini anche una continua attività agonistica non giustifica e non richiede un grande aumento di porzioni alimentari assunte e non comporta un altissimo livello di dispendio energetico.

  1. Alimentazione variegata e corretto fabbisogno energetico

Quando un bambino inizia a praticare sport in modo costante, occorre prendere un appuntamento con il proprio pediatra per individuare insieme il nuovo fabbisogno energetico, calcolando il bilancio energetico del piccolo e stilando una corretta tipologia di alimentazione.

La caratteristica principale che dovrebbe avere qualsiasi alimentazione per bambini che fanno sport è rappresentata dalla varietà: non focalizzarti solo sul bisogno di calorie; pasta, pane e carne non bastano! Oltre ai carboidrati, alle proteine e grassi, i bambini necessitano anche di vitamine e minerali, ecco perché è importassimo proporre a tuo figlio un’alimentazione equilibrata e variegata.

  1. La digestione

Quando un bambino fa molto sport, è importante considerare i tempi di digestione di ogni tipo alimento, in modo da non praticare attività fisica in tale situazione.

Considera che in media per digerire i carboidrati l’organismo impiega circa un’ora, per le proteine circa un’ora e mezza, mentre per i grassi quasi tre ore.

L’ideale sarebbe iniziare l’attività sportiva dopo la conclusione dell’intero processo di digestione, ma considerando i tempi medi-lunghi, è probabile che questo non sia sempre possibile. Quindi cerca almeno di non far praticare sport a tuo figlio prima che sia passata almeno un’ora dall’ultimo pasto.

Per agevolare il processo di digestione:

  • Invita tuo figlio a masticare bene e a lungo prima di ingerire (in tal modo la digestione inizierà già in bocca, grazie all’azione della saliva
  • Proponi come pasto pre-gara, alimenti ricchi di carboidrati e proteine, ma poveri di grassi (come ad esempio il pane, la pasta o il latte e lo yogurt parzialmente scremato)

Ricorda che lo sport è un vero toccasana per il benessere psicofisico di tuo figlio, proprio per questo è ancora più importante preparare al meglio il tuo fisico, in modo da completare con successo ogni diversa attività sportiva.

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *