Tuo figlio è Curioso? Scopri come stimolare la sua voglia d’imparare!

Tutti i bambini sono curiosi per loro natura: sin dai 4-5 mesi di vita, iniziano a guardarsi attorno, cercando di capire il mondo che li circonda. Preso tra le mani un qualunque oggetto, cercano di studiarlo per carpire i suoi segreti e la sua utilità.

Crescendo, questa grande curiosità non svanisce, anzi probabilmente aumenta, consentendo al bambino di indagare su oggetti sempre più complessi, sino a studiare anche i diversi comportamenti sociali di familiari e amici.

Proprio quest’innata voglia di scoperta è la chiave principale attraverso la quale insegnare al bambino; se adeguatamente stimolato, tuo figlio troverà molto più semplice e divertente imparare, che si tratti di nozioni scolastiche, comportamenti sociali o abilità motorie.

Curiosità & Perdita d’interesse

Una mansione molto importante del genitore durante il processo di apprendimento del proprio figlio è quella di stimolare costantemente la voglia di conoscenza, perché, se da un lato ogni bambino possiede un alto livello di curiosità, dall’altro è anche facilmente predisposto alla noia e alla perdita d’interesse verso un aspetto della vita non facilmente comprensibile.

Prova a dare al tuo bambino un giocattolo adatto per i più grandi, spesso potrebbe capitare che, non capendo subito il corretto funzionamento, tuo figlio si scocci e, anche un po’ arrabbiato, decida di metter via l’oggetto.

Come stimolare la curiosità del bambino?

Ecco che diventa fondamentale mantenere alta la curiosità nel bambino, di seguito troverai alcuni semplici e preziosi consigli per aiutarti a stimolare la voglia di conoscenza di tuo figlio.

1) Porre sempre domande

Grazie alle domande è possibile “scavare oltre la superficie delle cose”: può sembrare una cosa già detta e ridetta, ma molte persone spesso la danno per scontata.

Sia nello studio, sia nella vita, poni a tuo figlio domande del tipo “Perché hai fatto questo?”, “Chi ha fatto questo?”, “Perché è così?”, “Dove?”, “Quando?”… Queste tipologie dirette di domande rappresentano un modo efficace per stimolare la curiosità dei più piccoli.

2) Le cose non sono mai “scontate”

Cerca di trasmettere a tuo figlio il desiderio di indagare sempre oltre le cose, senza fargli accettare semplicemente le cose così come sono. Il senso critico è un altro fattore che aiuta lo sviluppo della curiosità.

Inoltre considera che, una qualsiasi cosa che per te può sembrare “scontata”, potrebbe non esserla per tuo figlio.

3) Rendere divertente l’apprendimento

L’apprendimento può essere divertente! Ogni bambino, per poter imparare davvero, deve trovare l’attività piacevole e non annoiarsi.

Prova a proporre a tuo figlio storie e giochi divertenti per stimolare la sua voglia d’imparare, vedrai che farà progressi in modo più efficace e veloce. Inventa filastrocche, crea prove d’abilità, metti in gioco la tua fantasia ;-)

Questi sono solo alcuni consigli per stimolare la curiosità del tuo bambino, cerca di insegnargli ad avere la mente aperta ed essere sempre desideroso di imparare e indagare sulle cose ancora non conosciute. Questo modo di essere gli sarà utile durante il suo intero processo di crescita e lo aiuterà a diventare un adulto migliore.

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *