Lo sport da piccoli aiuta a diventare grandi

Lo sport rappresenta una delle attività più divertenti, stimolanti e importanti per i bambini di ogni età.

Praticarlo sin da piccoli produce notevoli benefici: aiuta a sviluppare correttamente ossa e muscoli, a regolare il metabolismo, a incrementare le capacità motorie e a favorire la socializzazione.

In tal modo è possibile salvaguardare il bambino anche dai rischi di una vita troppo sedentaria.

Lo sport per combattere la vita sedentaria e il rischio di sovrappeso

Proprio così, perché oggi, con gli innumerevoli programmi televisivi, i videogiochi anche per i più piccoli e i tecnologici smartphone e tablet, la maggior parte dei bambini passa il proprio tempo libero sul divano di casa mangiando schifezze e guardando uno schermo lcd.

Considerando che ogni bambino passa il resto della giornata a scuola, seduto a un banco, la sua attività fisica giornaliera quasi non sussiste.

Questo alto livello di sedentarietà potrebbe comportare il rischio di sovrappeso e di problemi cardiovascolari in età adulta.

Grazie allo sport tuo figlio inizierà a muoversi durante la giornata, correndo e giocando con tanti nuovi amici.

Lo sport per stimolare le capacità motorie

Coinvolgere il bambino in attività sportive sin dai primi anni d’età può essere benefico per sviluppare tutte quelle capacità motorie che saranno preziose durante l’intero arco di vita.

Un ragazzo che ha fatto sport sin da piccolo è sicuramente avvantaggiato rispetto a un suo coetaneo che non ha praticato attività fisica fin all’adolescenza. Egli avrà infatti sviluppato una forte muscolatura e formato il proprio corpo in un’età nella quale s’iniziano a sperimentare le principali capacità motorie (coordinazione, equilibrio, orientamento…).

In questo modo, anche tralasciando per un lasso di tempo l’attività fisica, il corpo del ragazzo conserverà la memoria muscolare, creando solide basi per intraprendere qualsiasi altro sport.

Il coach: una figura importante per il tuo bambino

In qualunque sport e a qualsiasi età, il coach rappresenta una figura di riferimento importantissima per la crescita fisica, personale e sociale del bambino.

Egli deve essere in grado di entrare in empatia con l’allievo e creare un solido rapporto di fiducia, che va oltre il mero insegnamento tecnico e sfocia nel rispetto, nella stima e nell’affetto. Riuscire ad ascoltare e farsi ascoltare è fondamentale per trasmettere le giuste indicazioni e motivazioni al bambino.

I coach di Rugbytots

Rugbytots è consapevole dell’importanza della figura dell’istruttore, soprattutto nel caso di bambini in tenera età. Ecco perché tutti i suoi coach allenano i più piccoli seguendo tre parole d’ordine.

Coinvolgerepassione-lavoro
Grazie a un elevato livello di energia e entusiasmo, ogni coach Rugbytots mira a stimolare, attrarre e divertire ogni bambino, in modo da tenere alta la concentrazione.

Attivare
Ogni lezione viene svolta in modo divertente e dinamico con l’obiettivo di aiutare i bambini a sviluppare le proprie competenze e capacità. Ciò è possibile grazie alla forte passione per lo sport che ogni coach possiede.

Incoraggiare
Premiare il successo e motivare ogni allievo: ecco un altro segreto per coinvolgere al meglio i bambini nel rugby e costruire, lezione dopo lezione, la fiducia in se stessi.

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *