Intervista a Max Webb fondatore di rugbyTots

In una recente intervista, il Dr. Max Webb ci ha parlato a fondo del sistema RugbyTots, dicendoci perchè questo innovativo sistema per bambini dai 2 ai 7 anni riesce allo stesso tempo a colmare una forte lacuna nel mercato delle strutture sportive e a dare ai bambini la possibilità di apprendere facilmente nuove competenze in materia di motricità di base e non solo.

Dr. Webb, lei dice che Rugbytots è stato istituito per colmare una lacuna nel mercato, cosa significa?

Quando ho iniziato i primi corsi con Rugbytots non vi era alcuna cosa come l’adattamento del programma di allenamento del rugby alla crescita fisica in nessuna parte del mondo. Nel 2006 avevo 3 figli sotto i tre anni e in qualità di giocatore appassionato e grande fan del rugby, ho desiderato che loro si mettessero in gioco. Sembrava che ci fosse un’offerta per tutti gli altri sport, ma non per il Rugby. Il vero divario, però, a mio parere, è stata la creazione di un programma che veramente ispira maggiore fiducia nei bambini piccoli. Il programma Rugbytots è molto singolare, l’atmosfera che si crea in una classe tra i bambini, gli istruttori ed anche i genitori non ha eguali in nessun altro programma. Questo è per me il gap che siamo riusciti a dare al resto delle attività simili. Chiunque leggerà questa intervista e che hanno avuto la fortuna di seguire un corso Rugbytots, sa esattamente quello che voglio dire.

Il rugby è un ottimo modo per mantenersi in forma e attivi. In quali altri modi il Rugby offre vantaggi ai bambini?

Oltre ad accrescere le proprie capacità motorie più agevolmente grazie ad un sistema integrato di allenamento mirato alla motricità di base, possiamo dire che Rugbytots offre la possibilità di fare nuovi amici, di essere parte di una comunità e giocare una partita che promuove valori fondamentali introvabili come sportività, il lavoro di squadra e il rispetto.

Gli allievi di Rubgytots sono più ragazzi che ragazze, perchè? come cambiare tendenza?

Abbiamo notato che otteniamo per ogni corso la giusta quota di iscrizione da parte di ragazze che vogliono frequentare Rugbytots e questo ci inorgoglisce tanto. Non credo che possiamo fare molto di più per incoraggiare le ragazze ad iscriversi, facciamo tanto per informare il pubblico del fatto che RugbyTots, contrariamente da quanto si pensi è una utilissima attività adatta sia a bambini che a bambine dai 2 ai 7 anni, bisognosi di sviluppare meglio le proprie abilità fisiche. Il nostro programma è senza contatto, educativo, dinamico, stimolante, pieno di divertimento e giochi che aiutano a costruire fiducia nei bambini indipendentemente se essi siano maschi o femmine.

Dicono che il rugby femminile è uno degli sport di squadra più in crescita . Perché pensi che stia accadendo?

Non vi è dubbio che il successo del rugby femminile a livello internazionale, ha avuto un impatto sui numeri generali di partecipazione a tutti i livelli nel calcio femminile. E ‘un fantastico sport di squadra che richiede molteplici competenze e un certo livello di impegno e determinazione. Perché non si dovrebbe voler giocare un gioco del genere … .maschio o femmina ?!

Che consiglio daresti a ragazzi e ragazze che sono desiderosi di intraprendere una carriera nel rugby?

Il mio consiglio è questo: E’ bello avere sogni ed aspirazioni, ma soprattutto, andare là fuori e continuare a divertirsi e godere nel giocare con i propri compagni anche da adulti.

 

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *