Il mio bambino è figlio unico

Spesso viene associata la maleducazione di un bambino alla condizione di essere figlio unico e per questo iper protetto dalla propria famiglia. Questo concetto o meglio preconcetto, etichetta i bambini nel modo sbagliato in quanto alcune indagini svolte da specialisti, hanno mostrato come un bambino che è figlio unico abbia più qualità che difetti da mostrare al mondo.

Prima di tali ricerche si era portati a pensare che un figlio unico aveva un immagine distorta della realtà credendo di essere al centro dell’universo, e per questo egoista, ribelle e viziato. Oggi la condizione di figlio unico è molto diffusa, e queste considerazioni ed etichette appiccicate ai bambini senza fratelli e sorelle, è andata a scemare ed è stata sostituita dall’accettazione del fatto che essere un figlio unico è normale.

Il figlio unico e la sua famiglia

Spesso i genitori sono preoccupati del fatto che la condizione di figlio unico, possa portare problemi di socializzazione nei bambini, favorire la timidezza ed essere un grosso ostacolo alla crescita sociale e psicologica del proprio figlio. Lo psicologo Gabriela Argentina Ensinck, ha affermato che il fatto di essere figlio unico non può essere considerato l’unico fattore da tenere in considerazione per comprendere lo sviluppo di un bambino in futuro. L’evoluzione dei bambini, dipende moltissimo dal modo che i genitori hanno di educarli. Un bambino figlio unico ha le stesse opportunità di sviluppo di chi nasce in una famiglia con un numero maggiore di figli. Alcuni ostacoli e problemi osservati nei figli unici come ad esempio la dipendenza dal genitore, la ricerca continua del consenso o l’essere introverso, sono caratteristiche riscontrate anche in bambini che hanno fratelli e sorelle.

Figlio unico e vantaggi

Un figlio unico ha diversi vantaggi da questa condizione, e molti di questi fanno capire che comportamenti irrispettosi o comunque maleducati non derivano da tale condizione. Un bambino che è figlio unico ad esempio è meno stressato e ansioso perchè in casa non deve contestare continuamente il proprio spazio o le giuste attenzioni dai componenti adulti della famiglia.

Le aspettative dei genitori

Il vero problema della crescita senza fratelli è che tutte le aspettative e le esigenze familiari sono focalizzate su di un solo bambino. Un problema perchè porta il genitore all’iper protezione e a chiedere troppo al proprio figlio, ma secondo alcuni studi, è proprio questa condizione che rende i figli unici dei potenziali vincenti da adulti o comunque persone con una mentalità vincente. Alcuni studi infatti hanno mostrato che ciò accade perché i genitori proiettano le proprie speranze nel proprio bambino, cosa che in un certo senso costringe quest’ultimo a dare sempre il meglio di se stesso in qualunque situazione.

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *