Tuo figlio gioca sempre con lo smartphone? Attento a questa pericolosa dipendenza!

Sopratutto in tenera età, passare molto tempo davanti allo schermo del computer, dello smartphone o del tablet può comportare un forte disagio nello sviluppo del bambino. Secondo i pediatri dell’American Academy, come riportato anche in un articolo del “New York Times”, i bambini dovrebbero utilizzare questi dispositivi per un massimo di 2 ore al giorno e mai prima dei 2 anni d’età.

Forse a qualcuno può sembrare strano, ma oggi la maggior parte dei bambini iniziano a maneggiare i tecnologici smartphone già nei primi anni di vita, in alcuni casi essi imparano prima ad utilizzare i giochi dei telefonini e poi a parlare.

In Cina la situazione è già molto grave, i ragazzi, a causa dell’eccessivo uso di videogiochi e smartphone, iniziano a percepire il mondo reale come falso, sviluppando un preoccupante disturbo clinico. Proprio per porre rimedio a questa situazione, sono stati creati centri medici, nei quali si effettuano riabilitazioni e terapie per questi giovani video.

Nel mondo occidentale la situazione è meno grave, ma con preoccupanti margini di crescita. Secondo una ricerca portata avanti dalla Kaiser Family Foundation e promossa dall’American Academy of Pediatric, i bambini di età compresa tra gli 8 e i 10 anni passano ben 8 ore al giorno davanti ai videogiochi e smartphone. Nel caso di adolescenti il dato diventa ancora più preoccupante, toccando le 11 ore giornaliere.

Per salvaguardare la salute del proprio figlio, ogni genitore dovrebbe porre maggiore attenzione all’uso frenetico di questi dispositivi.

Ecco alcuni consigli per limitare l’uso di TV, computer e cellulari al tuo bambino.

Mai prima dei due anni

neonati e smartphoneCome detto in precedenza, i bambini iniziano a stringere in mano uno smartphone in età davvero piccola. Il consiglio è mai far conoscere questi dispositivi prima dei 2 anni d’età.

Molto spesso è facile pensare che gli smartphone rappresentino un modo divertente e interattivo per intrattenere i propri piccoli, ma non è così. Ogni bambino, in tenera età, deve poter interagire solo con il mondo reale, in modo da conoscere e approfondire le relazione con le persone che lo circondano.

Non usare il tablet per calmare tuo figlio

La maggior parte dei genitori utilizza il tablet per calmare il proprio figlio: le luci, i colori, le animazioni sembrano avere un effetto ipnotico e tranquillizzante sui piccoli, ma questo può portare gravi danni allo sviluppo.

Tuo figlio necessita di fantasticare e gestire le proprie emozioni, sei tu, il suo genitore, che hai il compito di rassicurarlo. Parla e passa più tempo con il tuo bambino!

Sviluppa l’intelligenza emotiva di tuo figlio

Ogni bambino, passando del tempo sano fuori dagli schermi digitali, nutre la propria curiosità verso il mondo, conosce nuove persone, impara a relazionarsi e sviluppa la propria intelligenza emotiva.

In questo modo, tuo figlio metterà solide basi per raggiungere il successo nella vita.

Proponi a tuo figlio attività all’aria aperta

Uno dei modi migliori per convincere tuo figlio a mollare lo smartphone o l’ultimo videogioco è proporgli attività divertenti di gioco all’aria aperta, insieme a suoi coetanei.

Proponi a tuo figlio di praticare un sport di squadra, in questo modo si divertirà in modo sano e svilupperà tantissime nuove abilità motorie e sociali.

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *