I bambini che aiutano a casa, diventano adulti di successo: scopri come coinvolgere tuo figlio nelle faccende domestiche.

Imparare ad assumersi le proprie responsabilità rappresenta uno step importantissimo nello sviluppo di un bambino. Grazie a questo processo d’apprendimento, tuo figlio accrescerà il proprio livello di autonomia e indipendenza.

Per favorire l’apprendimento del senso di responsabilità, può essere molto utile coinvolgere tuo figlio nelle faccende domestiche, affidandogli compiti precisi e adatti alla sua età.

Come coinvolgere tuo figlio nelle faccende domestiche?

Tuo figlio non è un automa, per coinvolgerlo nelle attività domestiche, non basta impartirgli degli ordini: occorre parlargli e spiegargli per bene i compiti da svolgere, in modo che lui o lei possa completarli per bene, evitando di sentirsi incapace e imbranato.

Ovviamente, è molto probabile che, nonostante le spiegazioni, il bambino non riuscirà a svolgere i propri compiti nel modo esatto in cui tu vorresti che siano svolti. Tu cerca di avere pazienza e mostra apprezzamento per il suo impegno: vedrai che con il passare del tempo farà sempre meglio ;-)

Inoltre tieni bene conto dell’età di tuo figlio, affidagli compiti che è in grado di svolgere, compiti adatti alla sua età.
Ad esempio se tuo figlio ha 5 anni, va benissimo invogliarlo a vestirsi da solo, ma, evidentemente, proporgli di pulire da solo la propria stanza è un po’ troppo.

Di seguito puoi consultare una tabella che evidenzia le più classiche faccende di casa da proporre a tuo figlio, in relazione alla sua età.

Quali sono i vantaggi per tuo figlio?

I vantaggi derivanti dal coinvolgimento del proprio bambino nelle faccende domestiche sono molteplici.

Innanzitutto possiamo menzionare la fiducia in se stessi: riuscire a portare a termine con successo compiti affidati dai genitori, permette al bambino di accrescere il proprio livello di autostima e di diventare un ragazzo, e poi un adulto, sicuro di sé.

Un secondo vantaggio importante è l’apprendimento di nuove abilità motorie: forse non ci hai pensato, ma azioni “semplici” come rifare il letto, mettere a posto i giocattoli o vestirsi da solo, sviluppano nel bambino abilità importanti come il senso d’equilibrio, la coordinazione mano-occhio e la coordinazione motoria in generale.

Svolgendo le attività domestiche, tuo figlio parteciperà insieme a te alla realizzazione di una casa ordinata e pulita. Questo far parte di un team, produrrà un forte sviluppo della capacità organizzativa e collaborativa, capacità che gli saranno molto utili nelle sue diverse fasi di crescita.

Infine, un ultimo, ma non meno importante vantaggio, è lo sviluppo del pensiero logico. Più semplicemente, svolgere con metodo e costanza le mansioni domestiche aiuta il bambino ad apprendere le sane abitudini: molti studi dichiarano che questi bambini avranno maggiori probabilità di successo nella carriera scolastica, proprio perché riusciranno a realizzare e a seguire con costanza e metodo un determinato programma di studio.

Forse è questo il motivo per il quale le donne sono molte più brave degli uomini nello studio? Sono invogliate nelle faccende domestiche molto più spesso rispetto ai maschietti?

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *