Bambini e vita sedentaria: uno studio mostra come ogni bambino non riesca più a muoversi bene!

Tuo figlio gioca con il cellulare, sin da piccolo riesce a scegliere la sua app preferita e ride teneramente quando “parte” il suo amato gioco?

Beh, non esserne tanto contenta, nonostante la maggior parte dei genitori pensi che questa scena sia la dimostrazione dell’intelligenza sopraffina del proprio figlio, in realtà essa non è altro che una testimonianza del preoccupante stato in cui vivono quasi tutti i bambini di oggi: vita sedentaria, poco movimento e pochissime interazioni con i coetanei.

Questo stile di vita è davvero dannoso per la salute psicofisica del piccolo, il quale crescerà senza riuscire a sviluppare adeguatamente le proprie abilità motorie e senza aver imparato a socializzare in modo costruttivo con altri bambini della stessa età.

L’indagine sui bambini effettuata dalla Regione Lazio

Un recente studio completato dalla Regione Lazio ha messo in evidenza come i bambini delle scuole medie non riescano più a effettuare banali esercizi fisici, come ad esempio la capriola.

Ti ricordi quand’eri piccola e alle scuole medie andavi in palestra e, insieme ai tuoi compagni, eseguivi trazioni alle sbarre, passeggiate in equilibrio sulla trave e giochi aerobici? Oggi le scuole medie e superiori propongono molte meno ore di ginnastica, pochi e semplici esercizi che i bambini non riescono a completare con successo.

«Tanti quindicenni — spiega Mario Bellucci, uno degli ideatori della ricerca — non sanno andare in bici. Di correre non se ne parla, il camminare è ridotto a pochi metri al giorno. Il livello di mineralizzazione delle ossa si abbassa: non è un caso che a scuola tanti ragazzi siano perennemente infortunati. La loro muscolatura è così poco tonica da creare problemi di postura: dopo pochi minuti in piedi devono sedersi. Sono stanchi».

Questa situazione è allarmante, molto più di quello che tu possa pensare. Occorre porre rimedio subito per assicurare ai nostri figli un futuro più semplice.

Cosa ha provocato tutto questo?

I motivi che hanno portato i bambini a prediligere uno stile di vita sedentario sono molteplici. Possiamo partire dalla scomparsa del classici “giochi da strada“: i bambini oggi passano tutto il proprio tempo libero in casa, non escono più fuori a giocare con gli amici, non si arrampicano più su cancelletti e alberi, non camminano più sui muretti e non fanno più giochi in gruppo come nascondino o palla avvelenata. Tutto questo porta ogni bambino a non sviluppare più abilità motorie fondamentali per la corretta crescita, come la capacità d’equilibrio e tutte le capacità di coordinazione in generale.

Oltre a questo, non fare alcuno sport e attività fisica, comporta un livello bassissimo di sviluppo muscolare e osseo. I bambini di oggi presentano una muscolatura molto debole e un livello di demineralizzazione ossea preoccupante, caratteristiche che comportano una percentuale molto più alta d’infortuni durante le poche ore di sport.

Riportando i risultati raggiunti dal recente studio della Regione Lazio, è stato messo in luce che oggi il 68% dei bambini in età scolastica sono insufficienti per quanto riguarda la resistenza fisica, il 50% per quel che riguarda la velocità e il 47% non è in grado di sincronizzare al meglio i movimenti del proprio corpo. Questi dati sono davvero preoccupanti, i genitori hanno l’obbligo di aiutare i propri figli, invogliandoli a praticare costantemente attività fisica e aerobica.

Si, perché praticare qualche ora di sport settimanale non basta! E’ fondamentale cambiare totalmente stile di vita, abbandonare tv e videogiochi e passare più tempo fuori a giocare e divertirsi come si faceva un tempo.

L’importanza del movimento per il bambino

Spesso i genitori danno per scontato il movimento e tutti i benefici che può trasmettere al piccolo. Esso non è mai fine a se stesso e non rappresenta solo un semplice momento di svago, in primis il movimento è il mezzo con il quale il piccolo indaga la realtà, si confronta con tutto ciò che è intorno a lui e sviluppa una propria forma logica mentale.

Mens sana in corpore sano non è solo un proverbio usato da alcuni per risultare simpatici e dalle aziende per fare marketing, esso rappresenta il corretto modo di vivere, un modo che assicura il corretto sviluppo di tuo figlio, aiutandolo a crescere bene e sano.

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *