Aiuto! Mio figlio non rispetta le regole e fa i capricci!

Tuo figlio è indisciplinato? Cerca sempre il modo di disobbedire?

Non ti preoccupare! Oggi ti fornirò alcuni consigli utili per salvaguardare un sano rapporto di fiducia e rispetto con tuo figlio!

Sarà forse per un senso di colpa determinato dalla lunghe giornata di lavoro fuori casa, ma la maggior parte dei genitori di oggi cerca inevitabilmente l’accettazione e l’amore dei propri figli. Questo eccessivo desiderio di non deludere il proprio bambino può comportare il verificarsi di un alto livello di disobbedienza nel bambino.

In pratica, dicendo sempre “si” ed esaudendo ogni desiderio di tuo figlio, non farai altro che annientare il suo senso di responsabilità e la sua capacità di rispettare le regole. Non occorre essere genitori severi, ma semplicemente “giusti”.

Ecco alcuni esempi

Tuo figlio non accetta la punizione?

Spesso quando un genitore, in seguito a un comportamento non corretto, assegna un punizione al proprio figlio, poco tempo dopo decide di sospenderla a causa del faccino triste del piccolino.

Questo comportamento è comprensibile, considera che, a seguito di una punizione, il genitore soffre quanto il figlio, dato che vedere il proprio bambino soffrire, qualsiasi sia il motivo, è una sensazione che nessun genitore al mondo riesce a sopportare.

Bisogna essere forti però: le punizioni a metà non servono a nulla. È importante però dare punizioni giuste, congrue al tipo di disobbedienza fatta (né troppo severe, né il contrario) e sopratutto far comprendere bene al figlio il motivo di tale punizione.

In questo modo, probabilmente tuo figlio non ripeterà più il proprio errore.

Tuo figlio urla?

Il bambino, sopratutto in piccola età, è molto egocentrico: soffre fortemente ogni divieto o privazione, vivendola in malo modo. Ecco che inizia a ribellarsi, urlando il proprio dissenso verso i genitori.

In genere i mamma e papà, reagiscono agli urli, urlando di più, mettendosi in tal modo al livello del bambino. Questo è sbagliato!

È consigliabile invece, abbassare i toni, parlare con calma, in modo da lasciar sfogare il piccolo e, allo stesso tempo, fargli comprendere il motivo del divieto.

Tuo figlio si comporta bene e rispetta le regole?

Ogni psicologo infantile sottolinea sempre l’importanza del complimentarsi con il proprio figlio per l’impegno e buona volontà mostrata nell’esecuzione di qualsiasi “prova”.

Se tuo figlio rispetta le regole da te imposte, non perdere occasione per gratificarlo, in questo modo aumenterai la sua autostima e lo invoglierai a comportarsi sempre bene.

È importante sapere che ogni bambino non desidera altro che l’amore e l’approvazione del genitore.

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *